L’Italrugby dura un tempo, poi il Sudafrica vince 63-21

L’Italrugby dura un tempo, poi il Sudafrica vince 63-21

Roma, 19 nov. (askanews) – Dura un tempo la resistenza dell’Italia contro il Sudafrica nel test match che chiude al Ferrari di Genova il trittico delle Autumn Nations Series. Dopo i successi con Samoa e Australia, il XV di Crowley cede 63-21 agli Springbocks. Azzurri al limite della perfezione per mezz’ora, a segno con Capuozzo e con il solito Allan dalla piazzola e capaci di spaventare i campioni del mondo, costretti a inseguire (13-8). Il Sudafrica riesce a mettere la freccia già prima dell’intervallo (13-18), ma è nella ripresa che cambia definitivamente marcia. Gli azzurri riescono a marcare una meta con Lorenzo Cannone, ma devono soccombere alla furia dei rivali, che chiudono la partita con nove mete a referto. L’Italia, con il carattere e l’orgoglio mostrati anche nella sconfitta, dà appuntamento al prossimo Sei Nazioni, con la nuova convinzione di potersela giocare con tutti.

Si chiude il trittico dei match d’autunno dopo Samoa e Sudafrica

{authorlink}https://www.askanews.it/sport/2022/11/19/litalrugby-dura-un-tempo-poi-il-sudafrica-vince-63-21-pn_20221119_00111/http://rss.askanews.it/rss/studionews/topnews.xmlAskanews

Agenzia di Stampa Multimediale Askanews – Notizie dall’Italia e dal Mondo

https://www.askanews.it/logo_askanews_small.pnghttps://www.google.com/s2/favicons?domain=https%3A%2F%2Fwww.askanews.it%2Fhttps://www.google.com/s2/favicons?domain=https%3A%2F%2Fwww.askanews.it%2FSeconda Prova1104Novembre 20, 20223:05 amL’Italrugby dura un tempo, poi il Sudafrica vince 63-21

Roma, 19 nov. (askanews) – Dura un tempo la resistenza dell’Italia contro il Sudafrica nel test match che chiude al Ferrari di Genova il trittico delle Autumn Nations Series. Dopo i successi con Samoa e Australia, il XV di Crowley cede 63-21 agli Springbocks. Azzurri al limite della perfezione per mezz’ora, a segno con Capuozzo e con il solito Allan dalla piazzola e capaci di spaventare i campioni del mondo, costretti a inseguire (13-8). Il Sudafrica riesce a mettere la freccia già prima dell’intervallo (13-18), ma è nella ripresa che cambia definitivamente marcia. Gli azzurri riescono a marcare una meta con Lorenzo Cannone, ma devono soccombere alla furia dei rivali, che chiudono la partita con nove mete a referto. L’Italia, con il carattere e l’orgoglio mostrati anche nella sconfitta, dà appuntamento al prossimo Sei Nazioni, con la nuova convinzione di potersela giocare con tutti.

Si chiude il trittico dei match d’autunno dopo Samoa e Sudafrica

Powered by WPeMatico

Studio News

l'informazione corre lungo la rete

Agenzia di Stampa Telematica - Direttore Responsabile: Patrizia Barsotti
__________________________________________________________

licenze creative di StudioNews – Studio Media Communication srls
Sede Legale: Via Siria, 24 - 00179 - Roma (RM)
P.IVA: 13361321006

Iscrizione Tribunale: 4/2022 del Registro Stampa in data 18 Gennaio 2022

Media Partners
Seguici sui social
Privacy e Cookie
StudioNews

© Studio Media Communication - Tutti i diritti sono riservati - Media Partner: 321 e ViaVai TV